///Michael Lee Firkins – 12° Gilgamesh Blues Festival
Loading Events
  • This event has passed.

Ingresso 15.00€

UN MAESTRO DELLE SEI CORDE

Michael Lee Firkins è un chitarrarrista elettrico di Bluegrass, Country, Blues e Jazz, elementi fusi in un suono distorto tipicamente Rock.
Firkins nasce nel 1967, a Omaha, Nebraska, da genitori musicisti; suo padre suonava la chitarra Lap Steel e sua madre il pianoforte. Ha cominciato a suonare la chitarra acustica all’età di otto anni. Principalmente autodidatta, successivamente ha anche preso lezioni in un negozio locale di musica a Omaha. L’apprendimento di Michael è stato fortemente influenzato dalle canzoni dei suoi tempi e dalle chitarre dei Lynyrd Skynyrd, Led Zeppelin, AC/DC e Black Sabbath.
Nel 1979, Michael aveva una Gibson SG ed un reverbero Princeton Fender. Con questa strumentazione prettamente elettrica, comincia a suonare in band locali ed in chiesa dall’età di 12 anni fino ai 18. Nel 1985, Michael inizia un tour del paese nelle band di Cover. Insoddisfatto solo di suonare le canzoni di altri artisti, alla fine torna a Omaha e inizia l’insegnamento della chitarra.
Negli anni a venire, Michael espande le sue influenze musicali. Virtuosi come Jerry Reed, Chet Atkins, Albert Lee e Danny Gatton erano nell’elenco dei suoi nuovi preferiti. Appena Michael ha migliorato la sua tecnica, registrò una demo di cinque canzoni con brani strumentali di chitarra come vetrina di presentazione. La demo è stata inviata alla Shrapnel Records, avendo come risultato un contratto per la successiva registrazione del suo primo album.
Nel 1990, Michael ha rilasciato il suo album di debutto omonimo. Questa versione espone la conoscenza enciclopedica di Michael integrando Bluegrass e Country. Con la forza di questo album e l’aiuto di una campagna pubblicitaria internazionale da parte della Yamaha chitarre per promuovere i modelli della Pacific, con questa prima release u]Michael ha venduto più di 100.000 copie. Questo album è celebre anche perchè porta Michael in una categoria superiore come “Best New Talent” nel sondaggio dei lettori di Guitar Player di quell’anno. Egli fu anche esaltato come “Uno dei più influenti suonatori di chitarra del successivo decennio” per i musicisti praticanti. La musica di Michael divenne popolare in tutta l’Europa, Firkins ha vinto il Premio Edison, che è l’equivalente di un Grammy in Olanda.
Michael ha poi rilasciao tre ulteriori registrazioni per l’etichetta Shrapnel. Il suo suono incorporara stili di musica tra i più diversi, quali il Jazz, come illustrato in una Cover di Duke Ellington “The Mooche” sul terzo album di Firkins, Chapter Eleven. Cactus Cruz fù la sua ultima registrazione per la Shrapnel nel 1996.
Nel 1997, Firkins registra Decomposition per la Nuerra Records. Un album composto con Cover, Firkins rende omaggio ad alcune delle sue influenze precedenti, ad esempio Lynyrd Skynyrd, Johnny Winter e Jimi Hendrix.
All’inizio del nuovo Millennio, Michael con il collega chitarrista Gabriel Moses avvia un progetto laterale intitolato “Dose Amigos” che è stato frequentemente nominato con il nome Tenacious D. Entranbi i chitarristi integrano elementi di Bluegrass e Heavy Metal a velocità estremamente elevate, con temi principalmente spiritosi. Il progetto espone la tecnica di Michael e Gabriel nell’emulare una chitarra slide con l’uso del tremolo.

Opening act – Ore 21.00
THE BLUE LAWS

I blue laws nascono tanti anni fa dall’idea del chitarrista Simone Caputo Atzori di creare una band con arrangiamenti personali di classici del blues e rock e anche la creazione di veri e propri inediti dal sapore modern blues.

Simone Caputo Atzori – chitarra e voce
Lorenzo Prencipe – basso elettrico
Alessandro Nicoli batteria

_________________________________
Il Magazzino di Gilgamesh
Piazza Moncenisio 13/b – Torino
Tel 3409883436
info@ilmagazzinodigilgamesh.it